go to english version
Esempio 1: Brano registrato durante un live e mixato successivamente in studio. Il titolo è “Don’t You” ed è stato eseguito dalla band Anghèrya di La Spezia.
Esempio 2: Un altro brano registrato in maniera analoga a quella dell’esempio 1. Il titolo è “Don’t Let Me Down”, eseguito ancora dagli Anghèrya. Scopri le differenze tra la semplice registrazione multitraccia (a) e la versione finale dopo il lavoro di mixaggio (b)!  
a)
b)
Casper Records - info@casperrecords.com 
Esempio 3: Brano registrato durante un live e mixato successivamente in studio. Il titolo è “Walking By Myself” ed è stato eseguito dalla band Deja Blue di La Spezia.  
Esempio 4: Brano registrato durante un live e mixato successivamente in studio. Il titolo è “Crossroads” ed è stato eseguito dalla band Bluesy Aspect di La Spezia.
Esempio 5: Brano registrato durante un live e mixato successivamente in studio. Il titolo è “No Paddle Wheel” ed è stato eseguito dal duo Jaime Michaels e Paolo Ercoli.
Esempio 6: Voce registrata negli studi, su una base  (la parte strumentale non è stata registrata dalla Casper Records). La cantante è Sonia Formato ed il pezzo è “La Nevicata del ‘56”.
Esempio 7: Strumentale interamente cantato arrangiato e suonato su strumenti reali e virtuali (plugins) da Randy De Lucia (reinterpretazione e riarrangiamento di “I Drive Your Truck”. Il pezzo è un utile esempio di una base interamente rifatta in studio.